SIAS

Archivio di Stato di Novara

Consiglio di giustizia di Novara

Date di esistenza: 1786 - 1800
1814 - 1822

Sedi: Novara

Intestazioni di autorità:
  • Consiglio di giustizia di Novara (1786 - 1800; 1814 - 1822), SIUSA/NIERA

Condizione giuridica:
  • pubblico

Tipologia:
  • preunitario

Note storiche:
Il Consiglio di giustizia di Novara, istituito, con quello di Alessandria, con patenti del 25 agosto 1786, estendeva la sua giurisdizione anche sulla Valsesia, sulla Lomellina e sulla città di Mortara, sulla città e provincia di Vigevano, oltre che sull'Alto Novarese, Ossola Superiore e Valle Antigorio (Verbano-Cusio-Ossola). Era un organo giudiziario di secondo grado (corte di appello), che aveva sostituito la Prefettura dalla quale si differenziava per la circoscrizione più ampia e per la composizione: un giudice unico per la Prefettura, un organo collegiale per il Consiglio. Quest'ultimo era composto da quattro giudici di nomina regia, in carica per cinque anni: il presidente, col nome di reggente, era scelto tra i membri del Senato del Piemonte. Tra il 2 aprile e il 18 maggio 1799, periodo giacobino, il Consiglio di giustizia fu sostituito dal Tribunale criminale dipartimentale; ristabilito poco dopo, fu soppresso di nuovo nel 1800. La Restaurazione ristabilì a Novara il Consiglio di giustizia nel 1814, che riprese le sue funzioni fino al 27/9/1822, quando fu abolito da Carlo Felice.
Ambito geografico di competenza: Novara, provincia; Vercelli, provincia; Pavia, provincia; Verbano-Cusio-Ossola, provincia

Relazioni con altri soggetti produttori:

Complessi archivistici prodotti:

Bibliografia:
  • G. SILENGO, Il Novarese nel Settecento sabaudo. Eventi militari e riforme amministrative, in: Una terra tra due fiumi, la provincia di Novara nella storia. L'età moderna (secc. XV-XVIII), a cura di S. MONFERRINI, Novara, Provincia di Novara, 2003, pp. 223-274, in particolare alle pp. 252-253

Redazione e revisione:
  • Montanari Mirella, 2005/05/15, prima redazione in SIAS
  • Scionti Chiara, 2017/02/15, integrazione successiva