SIAS

Archivio di Stato di Parma

Camera dei conti

fondo

Estremi cronologici: 1814 - 1859, con antecedenti dal 1807 e susseguenti fino al 1872.

Consistenza: bb. 822

Storia archivistica: La documentazione fu trasferita nell'allora Archivio governativo a partire dal 1821 e fino al 1872. Nella Relazione del 1862 Amadio Ronchini si legge che le carte consegnate fino al 1840 erano costituite da 2225 pacchi, con lacune. L'ultimo versamento di cui si ha notizia risale al biennio 1908 -1910 quando l'Archivio di Stato di Roma fece pervenire presso quello di Parma altre 402 unità del soppressa Camera dei conti.
Giovanni Drei, nel suo Indice del 1941, descrive il fondo come costituito da oltre 11.000 unità. L'archivio subì una grave dispersione sotto i bombardamenti del 1944.
Nel 1957 ciò che è rimasto fu oggetto di una riorganizzazione materiale che terminò nel 1960, con la redazione di un inventario sommario.

Descrizione: Vi si conservano carteggi e corrispondenza, protocolli e copialettere, sentenze della Camera dei conti. Contiene inoltre documentazione relativa ai bilanci di diversi istituti, in particolare d'assistenza. È presente inoltre documentazione relativa alla Giunta di sdebitazione pubblica e alla Commissione temporanea per l'esame dei conti anteriori al 1822.

Strumenti di ricerca:

La documentazione è stata prodotta da:

La documentazione è conservata da:


Bibliografia:
  • Synopsis ad invenienda, l'Archivio di Stato di Parma attraverso gli strumenti della ricerca (1500 - 1992), Parma 1994, 168 - 171
  • Guida Generale degli Archivi di Stato italiani, vol. III, Archivio di Stato di Parma, a cura di M. Parente, Ministero dei beni culturali ed ambientali, Ufficio Centrale per i beni archivistici, Roma 1986, 398
  • G. DREI, L'Archivio di Stato di Parma. Indice generale, storico, descrittivo ed analitico, Roma 1941, 153, 170
  • A. RONCHINI, Relazione ufficiale intorno all'Archivio Governativo di Parma, in "Archivio storico italiano", 3 serie (1867), t. V, parte I, pp. 182 - 234, 223

Redazione e revisione:
  • Bandini Laura, 20/09/2018, prima redazione