SIAS

Archivio di Stato di Parma

Atti giudiziari

collezione / raccolta

Estremi cronologici: 1441 - 1766

Consistenza: bb. 44

Storia archivistica: La raccolta forse trae le proprie origini dal Decreto e costituzione dell'Archivio generale dello Stato del 1816 in cui, all'articolo 49, si prevedeva che tutti gli atti giudiziari fossero riuniti in un'unica sezione, la settima. Le indicazioni del decreto furono applicate in modo sommario e senza continuità. Gli archivisti vi raccolsero parte della documentazione prodotta da diverse magistrature.

Descrizione: La raccolta contiene consulte, sentenze, denunce e processi prodotti da diverse magistrature come quella del Magistrato camerale, dei giusdicenti foresi, dell'uditore criminale e di quello civile.
Vi si conservano anche processi per truffa ai danni di beni camerali, composizioni di vertenze con altri principi, in particolare coi Gonzaga. Contiene, infine, carteggio relativo alle carceri e carcerati.

Ordinamento: Il fondo è sommariamente in ordine cronologico.

Numerazione: La raccolta è numerata con un unico numero di corda sequenziale (il numero 2 è seguito da numeri bis e ter; il numero 4 è seguito da numeri bis).

Strumenti di ricerca:

La documentazione è stata prodotta da:

La documentazione è conservata da:


Bibliografia:
  • Synopsis ad invenienda, l'Archivio di Stato di Parma attraverso gli strumenti della ricerca (1500 - 1992), Parma 1994, 167
  • Guida Generale degli Archivi di Stato italiani, vol. III, Archivio di Stato di Parma, a cura di M. Parente, Ministero dei beni culturali ed ambientali, Ufficio Centrale per i beni archivistici, Roma 1986, 384
  • Decreto e costituzione dell'Archivio Generale dello Stato, 15 ottobre 1816, in "Raccolta generali delle leggi degli Stati di Parma, Piacenza e Guastalla", Parma 1846, semestre I, tomo unico

Redazione e revisione:
  • Bandini Laura, 28/03/2017, prima redazione