SIAS

Archivio di Stato di Ascoli Piceno

Archivio di Stato di Ascoli Piceno

via San Serafino da Montegranaro, 8/C
63100 Ascoli Piceno (Ascoli Piceno)

Telefono: 0736253881; 0736264511
Fax: 0736264510
E-mail: as-ap@beniculturali.it

Sito web istituzionale

Istituito come Sezione di Archivio di Stato con decreto ministeriale 26 aprile 1954 e divenuto successivamente Archivio di Stato in esecuzione del Decreto del Presidente della Repubblica 30 settembre 1963 n. 1409, ha iniziato a svolgere di fatto la sua attività nel maggio 1962 dopo il completamento dell'attuale sede, ricevendo i primi versamenti di materiale documentario sulla base dei dati forniti dal censimento del patrimonio archivistico statale destinato a confluirvi effettuato nel 1959 da Elio Lodolini.
Il processo di acquisizione dei fondi, nel corso del primo ventennio di attività, è stato fortemente condizionato dalla situazione archivistica della provincia, caratterizzata dalla mancanza di un preesistente nucleo di documenti concentrati nel capoluogo a cura di enti o istituzioni locali, dalla conseguente dispersione del materiale in molte località minori, dalle sue non buone condizioni di conservazione e dal diffuso stato di disordine delle carte.
Nel 1965, con decreto del ministro dell'Interno, all'Archivio di Stato di Ascoli Piceno fu associata la Sezione di Fermo, istituita allo scopo di conservare in loco la ricca documentazione statale della delegazione pontificia fermana, poi soppressa a seguito della istituzione della Provincia di Fermo (legge 11 giugno 2004 n. 147) e dell'Archivio di Stato di Fermo (d.m. del 28 dicembre 2007).

Orario di apertura al pubblico:
lunedì-mercoledì-venerdì: ore 8.15-13.45; martedì e giovedì: ore 8.15-13.45, 15.00-18.00. Chiusura: domenica, festivi e festa del patrono Sant'Emidio (5 agosto).

Requisiti e modalità di accesso:
Il pubblico è ammesso alla consultazione dei documenti previa compilazione della domanda di studio corredata da documento di identità in corso di validità.

Servizi al pubblico:
La richiesta del materiale archivistico è limitata a n. 5 pezzi, da effettuarsi al personale di sala dalle ore 8.15 alle ore 12.00. Ulteriori 5 pezzi possono essere richiesti nei giorni di martedì e giovedì per la consultazione pomeridiana.
Le visure catastali si effettuano la mattina dal lunedì al venerdì, con richiesta da effettuarsi entro le ore 11.30.
Il sabato è riservato esclusivamente ad attività didattica e promozionale.
Le aperture pomeridiane sono sospese nei mesi di luglio e agosto.
L'Istituto eroga servizi di riproduzione fotostatica, scansioni e fotoriproduzioni digitali della documentazione e fornisce consulenza via email.

Complessi archivistici:

Bibliografia:
  • Guida generale degli Archivi di Stato italiani, vol. I, Archivio di Stato di Ascoli Piceno, a cura di G. Morichetti, Roma, Ministero per i beni culturali e ambientali, Ufficio centrale per i beni archivistici, 1981
  • E. LODOLINI, Problemi e soluzioni per la creazione di un Archivio di Stato (Ascoli Piceno), in "Rassegna degli Archivi di Stato", XIX (1959), 2, 197-273

Redazione e revisione:
  • Di Cristofaro Fiorenza, 2004/12/14, prima redazione in SIAS
  • Musumeci Elena, 2018/10/13, integrazione successiva
  • Tedeschi Emanuele, 2019/02/20, revisione
  • Tedeschi Emanuele, 2019/09/13, revisione