SIAS

Archivio di Stato di Pesaro

Chartula donationis pro anima, 1138 (Corporazioni religiose soppresse del distretto di Pergola, Abbazia di Santa Croce di Fonte Avellana, pergamena 4 b)

Foglio a stampa dei Motteti del Fiore, editi da Ottaviano Petrucci di Fossombrone, 1538 (Archivio notarile centrale di Fossombrone, Notaio A. Manasangui)

Privilegio del duca Guidubaldo II della Rovere per Geronimo Fantino e suoi successori, Urbino, 29 agosto 1555 (Ducato di Urbino, pergamena 1)

Disegno acquerellato raffigurante il tratto del fiume Foglia in località Montecchio (Legazione apostolica di Urbino, Strade)

Pianta acquerellata della fortezza di Pesaro, 1783 ca. (Archivio notarile distrettuale di Pesaro, notaio Domenico Vincenzi)

Archivio di Stato di Pesaro

Il SIAS dell’Archivio di Stato di Pesaro dà accesso alle descrizioni dei complessi archivistici che costituiscono il patrimonio documentario conservato dall’Istituto nonché alle informazioni relative al contesto storico in cui la documentazione è stata prodotta, conservata e utilizzata.

Esso è parte integrante del SIAS, Sistema Informativo degli Archivi di Stato, sviluppato dalla Direzione Generale Archivi e dall’Istituto Centrale per gli Archivi nel quale è descritto il patrimonio archivistico pubblico e privato conservato negli Archivi di Stato italiani.

L'architettura del sistema prevede la descrizione separata, ma correlata, degli istituti di conservazione, dei complessi archivistici, dei loro soggetti produttori e di altre entità appartenenti ai contesti storici in cui questi ultimi hanno operato (contesti storico-istituzionali, profili istituzionali ed ambiti territoriali). Le descrizioni dei complessi archivistici (complesso di fondo, fondo, serie, sottoserie) sono corredate da schede relative alla bibliografia, alle fonti, a tipologie documentarie, nonché agli strumenti di ricerca (inventari, guide, elenchi, ecc.), che danno diretto accesso a quelli pubblicati online, quando esistenti.

Nel 2016 sono state importate nella presente versione del SIAS le descrizioni che erano nella precedente e che erano state compilate fino a quella data. Esse sono state opportunamente riviste, aggiornate ed ampliate con i dati desunti dagli strumenti di ricerca esistenti, dalla bibliografia specifica, dall'archivio dell'Archivio di Stato, nonché dalla documentazione stessa.

Via via che questa attività viene completata le descrizioni sono messe a disposizione del pubblico.

Tra il patrimonio documentario dell’Archivio di Stato di Pesaro si conservano l’antico archivio dei duchi di Urbino, quello della Legazione apostolica di Urbino, un gruppo di fondi di uffici del Regno d’Italia (1808-1814), il fondo della Delegazione apostolica di Urbino e Pesaro e i fondi giudiziari della città e di altre località della provincia. Prezioso è il materiale documentario delle Corporazioni religiose soppresse del distretto di Pergola, tra il quale si segnalano gli archivi dell’Abbazia di Santa Croce di Fonte Avellana (con documenti pergamenacei dal sec. XI), dell’Abbazia di Santa Maria di Sitria e del Pontificio collegio germanico e ungarico de Urbe.

Vi sono, inoltre, i fondi del Tribunale di prima istanza di Pesaro e di uffici giudiziari minori, numerosi archivi notarili, i fondi di Prefettura, Questura, Distretto militare, di alcune preture ed altri uffici statali e di enti pubblici, il catasto pre e postunitario, gli archivi delle opere pie e fondi familiari e di persona.